10

Ott

Un prodigio tecnologico: Nelle sale arriva Wall-E!

di Davide Spadone Whirly2481 in: News Informatiche

Per il pubblico americano è stato una vera e propria rivelazione: nel primo weekend di programmazione del nuovo gioiellino made in Pixar, si è riversato nelle sale per conoscere il robottino dagli occhi grandi Wall- E. Risultato: la pellicola è ai vertici della classifica con oltre 62 milioni di dollari, che hanno superato anche il risultato di un anno fa, ottenuto dal suo pur fortunatissimo predecessore il divertente Ratatouille.

La conquista del pubblico italiano? praticamente certa!  Per capirlo basta guardare le simpaticissime clip distribuite da Walt Disney in cui il robot spazzino è alle prese con un aspirapolvere impazzito, una dispettosa calamita e un grande hula-hoop. Ecco solo alcuni dettagli della trama… il film sarà ambientato nel 2700 su una Terra deserta, dove il robottino Wall-E (Waste Allocation Load Lifters – Earth Class) è rimasto con la missione ripulire tutto da cima a fondo.

Wall E

Un’impresa da compiere in solitaria visto che i suoi fratelli, per un difetto di programmazione, sono stati totalmente disattivati. A movimentare la situazione sarà l’incontro con EVE, un robot – ispirato nelle sembianze a un iPod – inviato sulla Terra per cercare qualcosa e di cui Wall-E si innamorerà senza però essere corrisposto. Quando un gruppo di esseri umani la porterà con sé sull’astronave, il robottino deciderà di seguirla.

Quello che affascina è la mirabile realizzazione tecnica di cui il film è il risultato. La caratteristica più evidente è l’espressività degli oggetti inanimati, in questo caso robot. Essi, infatti, non sono antropomorfi; in questa forma è più forte l’idea che siano oggetti senz’anima a prendere vita, senza dare per scontate eventuali similitudini col comportamento umano.

Senza forma umana e senza poter parlare se non con rumori elettronici (il film è per il 70 % muto) questi oggetti riescono comunque a comunicare  fra loro, e a comunicare umanità e sensibilità al pubblico.

La Pixar non si è risparmiata nemmeno in tema di Viral Marketing (evoluzione digitale del passaparola) creando un sito internet reale per la società fittizia Buy’ N’ Large). Oltre a presentare alcuni indizi sulla trama del film, il sito è anche un reale negozio online per comprare oggetti con il marchio BNL.  Non ci resta che attendere con trepidazione il 17 Ottobre, data di uscita del film!

Tag: News Informatiche, tecnologia

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes