15

Lug

Facebook: pulsante per la tutela dei minori!

di Davide Spadone Whirly2481 in: Facebook , How To - Come Fare , Intrattenimento

Il social network Facebook è sempre sulla bocca di tutti, sia per le sue accezioni positive che per episodi un po’ meno piacevoli. La motivazione per cui noi di Stilegames ve ne parliamo oggi è quella di porre in luce una positivissima iniziativa rispetto al grave problema della  pedofilia e l’adescamento dei minori sul web.

Debutterà presto sulle pagine inglesi di Facebook una nuova applicazione, dedicata agli utenti che hanno una età compresa fra 13 e 18 anni che prenderà il nome di Panic Button: questa app non è altro che un avviso automatico da utilizzare in caso di abusi sul profilo di un contatto.

Child Exploitation and Online Protection Centre sono le società collaboranti con il social network in questione, che hanno pianificato questa implementazione per  prevenire problemi derivanti da un’incauto scambio di dati e utilizzo in generale di  Facebook. L’intento è quello di non ripetere più vicende come quella di Peter Chapman,stupratore che  ha prima violentato e poi ucciso una ragazza di 17 anni, dopo averla conosciuta sul famoso social network  Facebook. Il problema è particolarmente sentito anche dal nostro governo come si può desumere dalle dichiarazioni del nostro ministro delle pari opportunità:

“Il panic button lanciato da Facebook in Gran Bretagna può essere un’utile iniziativa per proteggere i minori dalle insidie dei social network. Studi recenti purtroppo confermano che il cosiddetto grooming, ovvero l’adescamento online, è un fenomeno sempre più diffuso. Ben venga, dunque, l’applicazione. E credo anzi che sarebbe opportuno estendere questo progetto a tutti gli stati europei, realizzando una collaborazione tra Facebook e le associazioni nazionali che si occupano di tutela dei minori”.

Tag:

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes