7

Lug

Attacco hacker alle università italiane

di Sara Papis in: Sicurezza Informatica

Il 2011 molto probabilmente sarà ricordato come l’anno più movimentato nel settore degli attacchi informatici. Gli hacker stanno causando un sacco di problemi a siti istituzionali, servizi online e servizi di giochi online.

Ogni giorno si sente parlar di nuove incursioni criminali, attacchi informatici e molto altro nei confronti di diverse realtà economiche in tutto il mondo. Lo scorso inverno avevano fatto parlare gli attacchi contro Paypal e Visa e ad aprile è scoppiato il caso Playstaytion Network che per diverso tempo ha lasciato in ansia tutti i giocatori del portale.

Ricorderete che per bloccare il problema, Playstation Network è stato bloccato per oltre un mese a causa del furto di danti sensibili di milioni di utenti. Insomma un periodo sicuramente negativo che vi permette di capire velocemente quanto è critica la situazione. Anche l’Italia è stata interessata dagli attacchi dei principali gruppi come Anonymous e Lulzsec: è di pochi giorni fa il blocco del sito dell’AgCom.

Non c’è tregua per nessuna nazione, ultimamente l’ultimo attacco è stato fatto a 20 siti di università italiane. A quanto pare nelle ultime ore è stato sferrata un attacco con furto dei dati di professori e studenti delle università più famose del territorio.

L’attacco è stato rivendicato su Twitter ed è stato nominato LuzlStor, che cosa succede?dietro a questi attacchi c’è dietro il gruppo LulzSec? l furto riguarderebbe i dati sensibili di migliaia di persone; ancora una volta gli hacker hanno voluto dimostrare la vulnerabilità dei sistemi di sicurezza dei siti attaccati, che cosa succedere nel settore della sicurezza informatica nei prossimi anni?

 

Tag:

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes