22

Lug

La webcam diventa un oggetto di sorveglianza

di Sara Papis in: Computer & Co , hi tech

Vi capita spesso di utilizzare il computer per molte ore al giorno e non volete assolutamente che altre persone lo utilizzino? Le possibilità per bloccare l’accesso ad altri utenti sono molteplici, infatti, potrete attivare una password per bloccare l’accesso durante le sezioni di inattività, oppure applicare filtri e altre impostazioni.

Visto che al giorno d’oggi fidarsi e bene ma non fidarsi è meglio, l’altra soluzione è quella di tenere sotto controllo il computer. Può sembrare strano ma anche dai colleghi bisogna sempre diffidare per evitare che qualcosa venga eliminato e ritrovarsi a dover rifare il lavoro di intere giornate. Sia che utilizzate il computer in casa o in ufficio è indispensabile  tenere sotto controllo il pc.

In quale modo? Da oggi esiste la sorveglianza fatta in casa è questo servizio si chiama Cammster.  Utilizzando la vostra normale webcam, avrete a vostra disposizione una telecamera di sorveglianza fatta in casa.

Si tratta di un servizio disponibile esclusivamente online ma disponibile in maniera completamente gratuita. Con Cammster potrete tenere sottocontrollo una o più zone specifiche per la vostra casa o il vostro ufficio, l’importante e che si tratti di zone dove è presente un computer attivo.

Cammster avrà un raggio di presa pari a quello offerto dalla vostra webcam e vi permetterà di visualizzare tutte le immagini relative alla zona del computer per scoprire che cosa è successo in vostra assenza. Inoltre sono state integrate delle impostazioni che vi permetteranno di scegliere la sensibilità del rilevamento dei movimenti e l’impostazione del periodo di monitoraggio.

Cammster è un’applicazione adatta a chi ama il mondo della tecnologia.

Tag:

Un Commento su “La webcam diventa un oggetto di sorveglianza”

  1. federica
    ha scritto:
    13 agosto, 2011, 23:21

    Esiste un programma di affiliazione per cammster?

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes