30

nov

Il copyright è ancora indispensabile?

di Sara Papis in: News Informatiche


In Italia è attualmente attiva la normativa che riguarda il copyright e oggi desideriamo parlarvi di questo specifico argomento. Infatti secondo l’attuale norma è considerato legittimo effettuare una copia delle funzionalità di un programma e del suo linguaggio, se al momento della riproduzione delle funzionalità, il violatore non ha pensato a copiare la maggior parte degli elementi del programma originale.

La seguente opinione è stata rilasciata in maniera del tutto ufficiale da Yves Bot, Avvoxato Generale della Corte di Giustizia dell’Unione Europea. L’opinione è stata rilasciata sul caso SaS vs Wordl Programing LTG. L’accusa indirizzata ll’azienda era quella di violazione delle proprietà intellettuali.

Una delle due concorrenti, ha visto un buon risultato nel settore business di un programma e ha sviluppato, senza accedere al codice sorgente SAS, dei programmi alternativi che offrono le stesse funzionalità offerte dal programma rivale.

La causa è attualmente in fase di trattativa e sarà passata al vaglio nel 2012. La situazione ovviamente non è delle più semplici e nel frattempo il parare dell’evocato ha già orientato la procedura dei fatti. Pare che le idee in generale, dovrebbero essere rappresentate come un bene collettivo e la loro realizzazione invece un bene primato.

Quindi non si tratta di un vero furto di idee ma di algoritmi per creare un progetto simile. Ovviamente su questo si potrebbe aprire una discussione infinita. Alla fine una delle aziende ha riprodotto le stesse funzionalità integrate nel sistema avversario e questo è punibile dalla legge.

Gli elementi basilari di un idea possono essere condivisi, ma le modalità di utilizzo del programma realizzato, devono essere originali e non prese dalla concorrenza.

Tag: copyright, violazione copyright

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes