9

Dic

iOS per la velocità, Android per il multitasking

di Domenico Puzone in: apple , Aziende , Google

Non è stata di certo Apple a inventare il display multitouch o lo smartphone, ma la capacità della società di Cupertino è stata offrire un’interfaccia grafica veloce e rapida, che risponde velocemente a tutto ciò che gli si richiede.

Ebbene sì, chi non si arrabbierebbe ad avere uno smartphone senza tasti che non risponde perfettamente al tatto? O che come i Nokia prende del tempo quando si fa qualche cosa? Beh la Apple è stata in grado di offrire questo agli utenti, ovvero la velocità di gestione del software, tutto questo in fondo è stato un po’ il successo della mela.

Però, Android non offre la stessa velocità, ma ha ottenuto comunque un buon successo. Ma come fa Apple a dare una risposta così veloce alle richieste? Beh lo spiega un ingegnere di Google che dice : “l’interfaccia grafica in iPhone ha priorità massima, sfrutta per prima la CPU ed ecco la velocità che garantisce il dispositivo Apple”.

E tutto questo per la gioia di chi lo usa, ma la soluzione non è questa, almeno non questa. iPhone basa tutto sull’esperienza utente, It Just Works la filosofia di Steve Jobs , che si basa tutto sull’esperienza di ogni cliente e cerca di offrire il massimo. Android invece cerca di offrire il massimo e la velocità massima per le operazioni in multitasking.

L’utente cosa sceglie? Beh ci sono diverse scuole di pensiero, c’è chi preferisce avere una velocità nel fare qualche cosa, chi invece usare più applicazioni contemporaneamente… La verità sta nel mezzo, uno è più veloce, l’altro riesce a gestire più cose.

 

Tag: android, apple, iOs

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes