28

Gen

Rim: l’azienda cambia i piani e non solo

di Sara Papis in: Aziende , RIM


Qualche settimana fa abbiamo parlato della crisi di Rim, oggi abbiamo le notizie che confermano la tragedia attesa. Infatti, dopo aver lavorato insieme per 20 anni Jim Balsillie e Mike Lazaridis si sono detti addio. Non stiamo parlando di due nomi a caso ma dei fondatori e degli amministratori delegati dell’azienda canadese.

Entrambi si sono dimessi e stanno ufficialmente dando il via al cambio dell’azienda che da anni produce gli smartphone Blackberry. I due fondatori hanno comunicato che le loro dimissioni sono stata spontanee e nati per molteplici motivi. Per il momento agli incarichi dirigenziali c’è Thorsten Heins ex manager di Siemens.

All’interno del comunicato stampa rilasciato apparire che Lazaridis ha commentato che per RIM era arrivato il momento della svolta, ogni grande azienda di successo arriva sul punto in cui i fondatori riconoscono la necessità di dover passare il comando a un altro gruppo e RIM è ufficialmente entrata in questa fase.

Nonostante il cambio al vertice Jim Balsillie e Mike Lazaridis continueranno comunque a ricoprire dei ruoli di una certa rilevanza all’intero di RIM.

Nello specifico, Lazaridis continuerà ad essere il vice presidente e Balsillie, invece, resterà un membro del Consiglio di amministrazione ma senza avere alcun ruolo operativo.

Sarà colpa dei risultati negativi che i fondatori di Rim hanno preso questa decisione? Pare che i dati negativi non centrino nulla, allora che cosa è accaduto? Gli investitori non credono più in Rim? Qualcosa è cambiato e gli smartphone Blackberry hanno annoiato il pubblico di tutto il mondo? Che cosa accade davvero?

Tag: Dimissioni, Rim

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes