26

Mar

Chromebook entra in gioco Sony

di Domenico Puzone in: Aziende , Google

Conoscete i computer di Google? Quali? I Chromebook. I computer dell’azienda di Mountain View non hanno ottenuto un buon successo , almeno per quanto riguarda la prima versione. Le prestazioni dei computer di Google sono comunque molto buone, soprattutto per quanto riguarda la velocità di accesso ad internet, pensate che per accenderlo basta pochissimo, circa 8 secondi e già c’è la possibilità di collegarsi sul web e cominciare a navigare.

 

Il colosso californiano non si arrende, è tenace e allora pensa al futuro e alla seconda generazione di Chromebook e a dare una mano a Google ci pensa Sony, la grande azienda giapponese ha deciso di entrare a far parte dei produttori dei computer di Big G.

 

I Chromebook sono portatili basati sul sistema operativo Chrome e sono stati pensati solamente, o quasi, per il cloud e internet. Il colosso della ricerca su internet si sta dando da fare però per produrre un computer migliore con processori più potenti e tecnologia ARM. Il cambio di motore potrebbe essere il punto di partenza per il successo di Google e dei suoi portatili, si avrà una maggiore autonomia della batteria e le prestazioni saranno decisamente migliori.

 

In realtà, l’azienda californiana sta già testando sistemi basati su CPU Exynos 5250 prodotta da Samsung, una delle poche aziende che ha scommesso su questa serie di portatili basati su Chrome OS (Ma siamo sicuri che sia un computer? C’è chi addirittura pensa ad un tablet). Qualcosa del nuovo Device pare già sia venuta a galla, stiamo parlando del nome in codice : Daisy.

 

I prossimi Chromebook saranno equipaggiati con tecnologia ARM Cortex A15 con tecnologia di processo a 32 nanometri e una velocità massima di clock pari a 2 Ghz. Per il successo di Google c’è Sony, che come anticipato in precedenza, è pronta a supportare la causa. L’azienda giapponese ha presentato la documentazione del prossimo Chromebook firmato Sony e pare che già il tutto sia in produzione. Secondo i rumors il computer dovrebbe avere un processore ARM CORTEX A9, a bassissimo consumo dual core da 1,2 Ghz prodotto da Nvidia. Lo schermo del dispositivo sarà di 11,6 pollici e ci sarà ovviamente la connettività WiFi e Bluetooth ( ormai immancabile).

 

IL SISTEMA OPERATIVO

Andiamo a parlare ora del sistema operativo, perché ci sono novità anche sotto questo aspetto, a quanto pare Google ha deciso di dedicare un windows manager per Chrome OS, il nome è Aura, ma al momento è solamente un progetto in fase di sviluppo, di concreto c’è ben poco. Questo ‘Aura’, se sarà integrato nel nuovo sistema operativo, permetterà agli utenti di eseguire programmi anche tramite computer e dunque tramite ‘finestre’ e non solo via browser web come accade adesso.

I Chromebook ci riprovano, Google ritenta e cerca di ritagliare uno spicchio di mercato valido per i suoi computer, cercando di combattere Ultrabook e tablet che ormai invadono il mondo tecnologico.  Già a giugno potremmo vedere il primo Chromebook di seconda generazione, Sony potrebbe presentarlo all’evento Google I/O conference che si terrà nel sesto mese dell’anno… in quell’occasione probabile sia presentato l’aggiornamento ufficiale di Chrome OS.

 

 

Tag: chromebook, google, sony

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes