18

Apr

Apple TV, iTV o iPanel ma può avere successo?

di Domenico Puzone in: apple , Aziende

Da tantissimo tempo non si fa altro che parlare di una possibile televisione targata dalla Mela, un dispositivo che si chiamerà molto probabilmente iTv, ma c’è anche chi ipotizza che il nome potrebbe essere iPanel.  Al momento conoscere il nome crediamo non sia una cosa di vitale importanza, tuttavia il mercato delle televisioni potrebbe essere molto interessante e positivo per l’azienda californiana che potrebbe mostrarsi anche molto competitiva in questo nuovo settore dove pare si affaccerà molto presto.

Una televisione della Apple è nell’aria, se ne parla dall’uscita della biografia di Steve Jobs e se ne continua a parlare anche tutt’ora, ma l’azienda con a capo Tim Cook riuscirà a proporre una novità anche in questo campo del mercato? Ci sarà qualcosa che permetterà alla mela di essere migliore rispetto ai diretti concorrenti come Samsung, Sharp e compagnia?

Noi vi abbiamo parlato tantissimo delle possibili caratteristiche di questa televisione, pare che sarà in grado di offrire novità molto interessanti, soprattutto per quanto riguarda il modo di interagire con una TV. Secondo quanto riportato da alcuni siti, un prodotto Apple del genere sarà in grado di proporre un qualcosa di unico.

Come ci ha sempre abituati la Apple, la iTv o la iPanel, se così si chiamerà, potrebbe integrare Siri, assistente vocale presente in iPhone 4S per funzionalità ultra tecnologiche. Ma a cosa servirà Siri in una televisione? Semplicemente per cambiare canale o eseguire qualsiasi altra operazione sarà possibile, come ad esempio navigare sul web o cercare una determinata informazione all’interno della rete. Ma le novità, secondo i rumors, non si fermeranno qui, ad esempio ci sarà la possibilità di gestire la voce con qualsiasi dispositivo Apple, insomma le novità possono essere davvero tante, non ci resta che attendere.

Secondo alcuni siti però, l’azienda californiana potrebbe trovare qualche difficoltà nel mercato delle televisioni, i motivi? Andiamo a vederli insieme analizzandoli :

  • Il mercato delle televisioni propone dispositivi a basso costo e qualità buona;
  • Le televisioni grandi richiedono installazione e dunque un surplus sul prezzo;
  • Al momento non c’è uno standard di trasmissione globale, Apple dovrebbe proporre PAL in Europa e NTSC negli Stati Uniti d’America.
  • Le televisioni sono tenute per decenni, lo stile con cui Apple propone novità non si adatta a pieno alle esigenze del mercato, nemmeno se il periodo di presentazione di una televisione nuova potrebbe variare di 2 anni anziché uno.
  • Il rapporto che potrebbe collegare Apple con i grossisti è alquanto ‘difficile da credere’.

Queste sono le principali novità, ma ovviamente si tratta solamente di supposizioni che possiamo definirle, anche in un certo senso ‘vere’. Tuttavia, la Apple Tv che Steve Jobs attraverso la sua biografia ha fatto conoscere potrebbe arrivare il prossimo giugno, ma costerà molto rispetto ai concorrenti sul mercato, il prezzo di vendita stimato pare si aggiri intorno ai mille dollari per uno schermo da 32 pollici.

Comunque sia è ancora molto presto per poter parlare di televisioni Apple, infatti la società di Cupertino non si è mai sbilanciata su questo argomento e non ci sono fonti sicure che accertano che l’azienda californiana sia realmente a lavoro su queste iPanel o iTv.

L’attesa ci farà conoscere il futuro Apple.

 

Tag: apple, ipanel, itv, steve jobs

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes