7

Gen

Come creare un backup virtuale di un PC tramite VirtualBox

di Gabriele in: How To - Come Fare , Trick And Tips

Come creare un backup virtuale di un PC tramite VirtualBox

Passare da un computer vecchio ad uno più moderno porta indubbiamente moltissimi vantaggi, in primis la maggiore velocità e un ambiente di lavoro migliore. Ma non sempre il passaggio dall’hardware vetusto a quello moderno è un procedimento rapido e indolore.

Nel caso il PC sia quello classico della cameretta, allora il passaggio dal vecchio al nuovo è una passeggiata, dato che è sufficiente copiare su un hard-disk esterno tutti i dati importanti, come ad esempio le foto, i video, i documenti e i messaggi di posta elettronica. Tutto qui, non serve fare altro.

Ma se stiamo parlando di un PC d’ufficio con installate moltissime applicazioni a pagamento, allora la situazione è del tutto diversa. E diventa molto complicata se per un motivo o per l’altro non si trovano più i CD d’installazione dei vari programmi e le relative licenze d’uso. Cosa possiamo fare?

Di fronte a situazioni del genere esistono generalmente due soluzioni: la prima consiste nel contattare personalmente ogni produttore dei software installati nel PC e riuscire ad ottenere una nuova licenza e un CD d’installazione (o in alternativa un link per il download via web). E’ la soluzione migliore in quanto ci permette di avere un’installazione “pulita” dei programmi, con tanto di ultimi aggiornamenti. Ma se per qualsiasi motivo non si riesce a contattare i vari sviluppatori, allora resta la strada del backup virtuale tramite VirtualBox. In questa guida di oggi vi spieghiamo passo passo come fare!

Il procedimento può sembrare complicato, ma in realtà basta seguire con cura tutti i passaggi, e non ci sarà alcun problema! Come prima cosa, scarichiamo il programma Disk2VHD di Microsoft e avviamolo sul PC vecchio, ovvero quello da trasformare in “virtual machine”.

Assicuriamo di mettere il segno di spunta accanto all’hard-disk che abbiamo intenzione di copiare in maniera virtuale, quindi scegliamo il percorso del salvataggio del file di backup ed infine confermiamo cliccando sul pulsante “Create”. Ok, potete tirare un sospiro di sollievo, dato che il grosso è stato fatto.

A questo punto apriamo il programma VirtualBox sul nuovo PC, mettiamo il segno di spunta sull’opzione “Usa un disco fisso esistente” e selezioniamo il file VHD creato in precedenza. Tutto fatto! Adesso è possibile gestire il PC vecchio con tutti i suoi programmi e licenze su un PC nuovo. Certo, la macchina virtuale non è il massimo della comodità e fluidità, ma in certe situazioni è veramente l’unica soluzione possibile.

Tag: backup, creare, pc, virtualbox, virtuale

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes