Tutti gli articoli su "browser web"


Quando si sta davanti al PC, può capitare che improvvisamente Google Chrome smetta di funzionare. Stessa cosa quando lo si sta utilizzando dal cellulare. È necessario avviare le procedure di riavvio della pagina, del cellulare o del PC, per poterlo far funzionare di nuovo. A volte può comparire la scritta “Errore del proxy in Google Chrome”, oppure scritte simili, come anche “la pagina web non è disponibile”. Più frequente è “err-connect”.

Google Chrome: come farlo funzionare dopo un problema

Prima di capire quale soluzione adottare per sbloccare Google Chrome e poterlo di nuovo utilizzare, serve capire in cosa consiste il problema. In questo modo, si sceglierà la soluzione più ovvia per risolverlo. Quando Chrome non funziona al PC, il problema può essere una mancanza di connessione, oppure una connessione debole. Basterà controllarla oppure spegnere e riaccendere il wi-fi, per risolvere il problema. Se non si risolve neanche così, allora conviene chiudere tutte le schede e le possibili applicazioni aperte. Queste è molto utile anche quando si è connessi da cellulare e non funziona Chrome, o smette improvvisamente di funzionare.

Un’altra soluzione può essere quella di chiudere tutto e riavviare Chrome, oppure riavviare direttamente il computer o il telefonino.

Se il problema riguarda alcune pagine, provare a ricaricarle. In alternativa, le si può anche chiudere e provare ad aprire direttamente su un’altra scheda.

Google Chrome: altre soluzioni quando non funziona

Se il problema continua nonostante si siano provate diverse soluzioni, allora forse c’è un virus. Basterà avviare la scansione per capire se è questa la causa del problema, ed eliminarla. In alcuni casi è necessario installare Chrome da capo e verificare che il problema non persista. Insomma, a volte può capitare che questo browser non funzioni, ma per risolvere il guasto ci sono diversi sistemi da poter provare.

Ti piacerebbe navigare in incognito sul web ma non sai come fare? Esistono metodi non solo validi per tutti i browser, ma assolutamente efficaci, e qui li vedremo tutti, passo per passo.

Come navigare in incognito con Chrome

Per navigare in incognito con Google Chrome dovrai seguire una procedura specifica.

Le impostazioni qui descritte saranno applicabili sia a Chrome per pc sia alle versioni del browser per i dispositivi mobili.

In particolare, dovrai premere sul tasto presente in alto a destra nel browser, formato da tre pallini, e scegliere l’opzione di “Nuova finestra di navigazione in incognito”.

In questo modo potrai impostare direttamente l’utilizzo di questa modalità per la tua navigazione.

Come navigare in incognito con Firefox

La navigazione in incognito si potrà utilizzare anche per Firefox.

Per utilizzarla dovrai aprire il tuo browser e dovrai andare all’interno del menu in alto a destra.

A questo punto dovrai cliccare su “Nuova finestra anonima”.

Potrai decidere di utilizzare sempre Firefox in modalità anonima cambiandone le impostazioni.

In particolare, dovrai aprire il tuo browser, andare nelle Opzioni, poi nella sezione Privacy e Sicurezza.

A questo punto, nella parte dedicata alle impostazioni di cronologia, seleziona Non salvare cronologia.

Come navigare in incognito con Safari

La navigazione in incognito è applicabile anche a Safari. In particolare, potrai utilizzare questa modalità sia sul Mac sia sui dispositivi mobili.

Potrai impostare direttamente la navigazione in incognito dalle opzioni del browser.

Per farlo, dovrai iniziare ad aprire Safari, e poi dovrai premere su Safari e su Preferenze.

All’interno della sezione Generale, premi sulla casella Safari si apre Con… e seleziona l’opzione Una Nuova finestra privata.

In questo modo nel momento in cui aprirai Safari anche in futuro, questo si aprirà sempre in navigazione privata.

Grazie a questi consigli, quindi, potrai navigare in modalità anonima su ogni dispositivo.

Flash Player: come aggiornare il plugin su Windows e Mac


Il plugin Flash Player non è più utilizzato come un tempo, tuttavia esistono ancora diversi siti web che lo sfruttano per diverse funzionalità, come i player video, le gallerie fotografiche, e molto altro ancora. Trattandosi di un plugin particolarmente importante, come facciamo ad aggiornarlo?

Continua a leggere il post


Come cancellare la cronologia di Internet Explorer, Chrome e Firefox

La cronologia dei siti web è comoda per consultare le pagine che abbiamo visitato un giorno fa, la scorsa settimana o anche due mesi fa. Ma se abbiamo degli amici o parenti ficcanaso, allora forse è meglio imparare a cancellare i dati della cronologia.

Continua a leggere il post

Windows 8.1: come sincronizzare le schede del browser Internet Explorer

Il nuovo Windows 8.1 ha introdotto moltissime novità rispetto alla versione originale di Windows 8, prima di tutto il pulsante Start che ha fatto il suo ritorno, dopo diverse lamentele degli utenti che non avevano ben digerito la scelta iniziale di Microsoft.

Continua a leggere il post

Come usare PirateBrowser per navigare sui siti web censurati

Su Internet sempre più spesso vengono “oscurati” alcuni siti web, e spesso per il semplice motivo che questi siti ospitano dei contenuti protetti da copyright (in poche parole, file piratati).

Continua a leggere il post

Firefox: come attivare la navigazione anonima

La privacy è un argomento delicatissimo, ma una cosa è chiara: non è bello che altra gente si diverta a controllare la cronologia dei siti web che abbiamo visitato. Non abbiamo nulla da nascondere, tuttavia un po’ di privacy ci vuole di tanto in tanto.. ad esempio, non vogliamo certo che nostro fratello scopra che regali abbiamo acquistato online per il suo compleanno.

Continua a leggere il post

Come installare e usare al meglio il broswer Google Chrome

Google Chrome è uno tra i browser web più utilizzati in questi ultimi anni, e proprio per questo motivo probabilmente non è la prima volta che sentite questo nome. Dopo anni e anni di Internet Explorer, forse è arrivato il momento di fare il grande passo e scegliere un browser veloce, potente e affidabile.

Continua a leggere il post

AVAXHOME-CHIUSO-770x592

Di recente Avaxhome, l’aggregatore che dava accesso a tutti i quotidiani italiani e non, sia nazionale che a volte regionali ed edizioni locali, è stato chiuso su richiesta del Tribunale di Milano, che aveva ricevuto un avviso da parte della Mondadori. Senza alcun processo la chiusura è stata immediata, ma più che blocco si può parlare di oscuramento, inoltre valevole soltanto su territorio italiano. 

Continua a leggere il post

facebook-messenger-msn-application

Oramai Windows Live Messenger ha cessato di esistere e Microsoft ha deciso di unire la chat più utilizzata di sempre, nella storia, a Skype, il programma voip del quale è diventato proprietario da meno di un anno. Se siete dei nostalgici, però, sicuramente sentirete la mancanza soprattutto delle emoticon di MSN, che anni fa erano le espressioni più ricercate della comunicazione digitale. Per ovviare a questo problema oggi possiamo scoprire come trasformare la chat di Facebook in quella di MSN, riportando tutte le emoticon che usavamo in più tenera età.

Basterà installare sul vostro browser l’estenzione Msn4FB, assolutamente gratuita, così da poter trovare nella icona in basso a destra della vostra chat di Facebook tutte le emoticon in stile MSN, con anche delle aggiunte particolari, che magari non conoscevate e che ritroverete soltanto in questo plugin. Disponibile per Firefox, Chrome e Safari, basterà semplicemente accettare l’installazione dell’applicazione nel vostro browser e ve la ritroverete nel social network. Per modificare le impostazioni di scrittura, come ad esempio la grandezza del font o altri aspetti, potrete andare in Options e troverete anche la possibilità di avvisarvi quando i vostri amici entrano in chat, un po’ come gli alert che aveva MSN, e anche l’attivazione o disattivazione dei trilli, uno dei più fastidiosi metodi di contatto che venivano utilizzati all’epoca di Messenger.

jump2top free wordpress themes