24

Mag

Intervista al GRANDE Davide Pozzi detto il “Tagliaerbe”

di Andrea Lazzarini in: Interviste

Ultimamente, nel blog stilegames, ho iniziato a parlare di 3 argomenti che amo (e sto cercando di diventare competente, anche se la strada è lunghissima) ovvero Seo, Web Marketing e Blogging. Perciò ho deciso di fare almeno 5 interviste alle persone che più seguo nel web e che considero più esperte nel settore in cui scrivono. La prima intervista l’ho fatta a Davide Pozzi che gestisce il blog Tagliaerbe (tagliaerbe, traffyk e giorgiotave sono le persone da cui ho appreso tutto ciò che so sul posizionamento, anche se indirettamente :)). Ecco a voi le domande

1) Dato che sono appassionato del tuo blog…vorrei che tu ci parlassi un pò di esso…Quando nasce, perché nasce…sei l’unico autore?

Nasce a giugno 2002, sulla piattaforma di Blogger/Blogspot (quando non era ancora parte di Google), come puro esperimento (visto che amo testare le “novità” che trovo online).

Dopo un annetto l’ho mollato (causa mancanza di tempo e motivazioni), ma nel 2005 l’ho ripreso, dal 2006 ci ho messo maggior costanza e dalla fine di agosto 2007 l’ho migrato su WordPress.

Sono l’unico autore, ma accetto volentieri guest post che trattano di SEO/SEM, web marketing e argomenti limitrofi.

2) Secondo te, in Italia, se una persona parte determinata, scrive con costanza, ha molta pazienza, può riuscire a mantenere se e la propria famiglia soltanto con uno o più blog?

Hai usato le parole giuste: determinazione, costanza, pazienza. E aggiungiamo parecchie ore di lavoro al giorno, ed anche un pizzico di fortuna.

3) Nel tuo blog sei stato bannato da AdSense e stai provando nuove alternative, pensi che ci sia speranza per i piccoli/medi blog di guadagnare somme decenti senza Adsense?

Preciso che son stato bannato da AdSense ingiustamente, senza possibilità di replica.

Il vantaggio è che ciò mi ha permesso di conoscere e provare altri network pubblicitari e programmi di affiliazione, che altrimenti avrei ignorato, “adagiandomi” su Google AdSense (come fa la quasi totalità dei blogger
italiani).

E’ vero, molto probabilmente AdSense è il miglior programmi di annunci contestuali esistente al mondo, nonché quello più remunerativo, ma è sempre bene tenere gli occhi aperti sulle alternative esistenti.

4) Se non sbaglio tu vivi di internet partecipando ad un grande portale informatico, riesci a mantenere la tua famiglia con questi lavori online o hai un posto fisso?

E’ dal 1995 che “vivo di internet” (per i curiosi, questo è il mio
curriculum vitae).

Ammetto che è dura, il business su internet ha attraversato diversi alti e bassi, bisogna studiare costantemente per rimanere aggiornati, ma è un settore molto stimolante e divertente, che non cambierei con nessun altro.

5) La piattaforma wordpress è quella meglio posizionabile e più seo friendly, hai qualche consiglio veloce da dare a chi sta per aprire un blog con wordpress? (Quale permalink..Quale plugin..)

Io credo che permalink e plugin facciano ben poco, rispetto alla qualità dei contenuti (che, a loro volta, richiamano link, traffico, accessi).

E, possibilmente, i contenuti di qualità devono anche essere “di quantità”, ovvero parecchi… e non è facile scrivere costantemente post di buon livello.

6) Si può studiare Seo gratuitamente usando soltanto le risorse che ci offre la rete? Per diventare quello che sei, un esperto seo Imho, hai dovuto seguire corsi o leggere ebook a pagamento?

Personalmente leggo moltissimo, soprattutto risorse anglofone (suggerimento per chi legge: mettetevi in testa di imparare l’inglese!).

Non ho mai comprato un ebook, e in effetti ho assistito ad un paio di corsi…
ma solo perché invitato come ospite 🙂

Importantissimo è fare continui test, e non parlare “per sentito dire”.

7) Domande Seo veloci: Per te quanto conta il pagerank che vediamo sulla barretta verde della toolbar di google? Meglio creare contenuti ed ottenere links o magari fare un contest e regalare qualcosa? Eliminare Il rel=nofollow dal blog, penalizza nelle serp? Scrivere 1 post ben strutturato e descrittivo al giorno o scriverne 5 semplici? Preferisci titoli di 3-4 parole o titoli lunghi? Se un blog non viene aggiornato per 3-4 settimane secondo te perdera posti nelle serp e visite?

PageRank: ormai non conta più nulla… o meglio: conta molto meno di qualche tempo fa. Controllate soprattutto traffico e accessi, e fate in modo che questi parametri rimangano stabili (o, meglio, crescano). Meglio un PageRank alto e pochi accessi, o un PageRank basso e tanto traffico?

Contenuti o contest: contenuti, assolutamente. La mia idea sui contest, l’ho espressa qui.

Nofollow: non so se penalizza, ma sicuramente chi utilizza il DoFollow sul proprio blog dovrebbe prestare estrema attenzione ai commenti, che verranno sicuramente presi d’assalto da spammer senza scrupoli. E chi linka ripetutamente risorse spammose non fa certo una bella fine nelle SERP…

Numero di post: meglio 5 semplici, se però sono di buona qualità, originali, non copiati da altre fonti.

Title: il più corto possibile, ma che abbia un senso (e non che sembri un semplice elenco di parole chiave).

Frequenza di aggiornamento: magari ciò che è stato scritto non scenderà nelle SERP, e magari le visite complessive caleranno solo di poco. Ma ricordate che i blog che generano maggior traffico (e, solitamente, meglio posizionati) sono quelli sempre aggiornati, anche più volte al giorno.

8) Oggi vediamo nascere decine e decine di blog di ragazzi tra i 14 e i 18 anni (io ne ho 17 :() con l’obiettivo di diventare ricchi..dopo 2 mesi non vedono risultati e chiudono bottega, hai un consiglio per loro?

Di non pensare che bastino 2 mesi per ottenere risultati, soprattutto se (come vedo molto spesso) i contenuti sono di scarsa qualità (se non addirittura copiati da altri) e il tema del blog è incerto (ci sono blog che parlano di enne argomenti, in modo sconclusionato).

Bloggare con l’obiettivo di far soldi deve essere visto come un lavoro, al quale dedicare tempo e risorse.

9) Il tuo blog non farà decine di migliaia di visite al giorno ma sei uno dei pochi che i blogger (giovani, anziani, esperti etc) amano leggere, come ti spieghi ciò?

Forse perché trovano i miei post interessanti, o “autorevoli” (che brutto termine…).

Forse perché parlo da parecchi mesi di un argomento che solo ultimamente è venuto di moda (la SEO).

Forse perché sono ben posizionato nei motori di ricerca, e quindi mi trovano facilmente.

O forse l’insieme di queste 3 cose 🙂

10) E per gli amanti delle statistiche…avresti voglia di dirci quante visite a il blog tagliaerbe…quante pagine viste e quanti iscritti al feed? E magari anche quanto guadagni 😀 (questo forse no)

Ho da qualche giorno superato gli 800 iscritti al feed (secondo FeedBurner), e sono davvero felice di notare come questo numero sia in lieve ma costante crescita, nonostante il mio blog tratti di un argomento parecchio di nicchia.

Circa i soldi che guadagno col blog, è (per ora) l’ultimo dei miei pensieri, anche se forse, appena avrò un pò di tempo, mi strutturerò per vendere direttamente spazi pubblicitari (qualche richiesta l’ho già avuta): la soddisfazione più grossa è semmai quella di ricevere periodicamente offerte di lavoro (sempre nel settore SEO/SEM) da parte di persone con ruoli di responsabilità in società (anche grosse), proprio grazie al fatto che mi han conosciuto (e mi seguono) tramite il TagliaBlog.

11) Infine, hai qualche progetto per il futuro o sei già soddisfatto di ciò che hai nel web?

Sono molto soddisfatto del mio lavoro, ma son certo che sarà sempre qualcosa di “camaleontico”: il web è da sempre in costante mutamento, spero solo di riuscire a seguirne l’onda… o, meglio, anticiparla 🙂

Grazie Mille Davide, è davvero un onore per me :D…Cari lettori spero vi sia piaciuta l’intervista, presto leggerete domande identiche ad un altro grande del web ovvero Paolo Moro di Alverde.net

Tag: davide pozzi, interviste, tagliaerbe

7 Commenti su “Intervista al GRANDE Davide Pozzi detto il “Tagliaerbe””

  1. KinG FeLiX
    ha scritto:
    24 maggio, 2008, 18:19

    Qualche notizia in più non quasta mai 😀

  2. Val3riO
    ha scritto:
    24 maggio, 2008, 18:15

    Ottima intervista a un ottimo blogger.
    Complimenti!

  3. Revived
    ha scritto:
    25 maggio, 2008, 15:06

    Complimenti 🙂

  4. daniele
    ha scritto:
    25 maggio, 2008, 17:05

    Già gran bella intervista complimenti all’ admin del blog e anche complimenti a tagliaerbe!

  5. ha scritto:
    25 maggio, 2008, 17:45

    Vi ringrazio per i commenti 😉

  6. ha scritto:
    26 maggio, 2008, 02:30

    Mitico Anel, grandissimo Davide… ma ho letto un nome all’inizio del post che mi spaventa…. 😛

  7. ha scritto:
    26 maggio, 2008, 06:33

    hihihi sempre troppo umile 😀

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes