18

Nov

Contest Giorgiotave, Fammi una domanda e io ti rispondo!

di Andrea Lazzarini in: Webmaster

Giorgio Taverniti, il creatore del noto Social Network Giorgiotave.it e del miglior forum per webmaster in Italia, lancia un contest prima del prossimo convegno Gt e in contemporena al lancio dei suoi 2 libri, orientati al posizionamento nei motori di ricerca e alla creazione di una grande community.

Per partecipare non devi linkare 1 suo articolo o un suo sito, i link che trovi all’inizio del post sono link volontari, non obbligatori, dovrai solo fargli una domanda e segnalarla nell’apposita sezione del forum.

La domanda che ti faccio io è: Secondo te, I blog creati con piattaforma wordpress, si posizionano meglio dei siti web tradizionali scritti in html, php, css ecc? (Google preferisce i blog ai siti?) Nell’attesa della risposta vi segnalo che ci sono bei premi per il contest, infatti si possono vincere alcune copie dei suoi libri, 1 accesso per il convegno GT (del valore di 420 euro) e accesso per 1 anno all’area Top Seo/Sem (valore 149 euro).

Tag: contest, webmaster

2 Commenti su “Contest Giorgiotave, Fammi una domanda e io ti rispondo!”

  1. ha scritto:
    2 dicembre, 2008, 11:17

    Ciao Final_Player

    Quando i contenuti tradizionali erano gli unici presenti sul web, i blog hanno invaso internet.

    La struttura dei blog, specialmente quelli pensati e sviluppati per una migliore visibilità, ha portato ad avere tanti contenuti visibili.

    Aggiornamento dei contenuti, RSS, commenti, trackback, tag, citazioni.

    Non è proprio corretto affermare che si posizionano meglio per una questione di struttura.

    Possiamo dire che i blog sono diventati numerosi, con un’ottima struttura, ma soprattutto con un ottimo viral. Infatti i migliori articoli vengono costantemente presi e citati.

    La quantità dei link generati dai blog è iniziata a diventare molto importante ed influenzare le SERP parecchio.

    Chi pensa quindi che un blog parta avvantaggiato rispetto ad un sito normale quindi si sbaglia. I fattori sono tanti e per riuscire ad avere un vantaggio bisogna conoscere di cosa si sta parlando.

    Specialmente oggi che l’ottimizzazione interna si sta sempre più “standardizzando”.

    Ma attenzione. In America parecchi blogger hanno iniziato a non preoccuparsi più dello strumento blog, ma anche di microblogging e social network.

    Diremo in futuro che i social si posizionano meglio?

    😉

    Un saluto,
    Giorgio

  2. ha scritto:
    2 dicembre, 2008, 11:59

    Grazie per l’ottima risposta 🙂

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes