13

Ago

Come creare GIF animate con il programma GIMP

di Gabriele in: How To - Come Fare , Trick And Tips

Come creare GIF animate con il programma GIMP

Che belle le GIF animate! Il web ne è pieno, e spesso vengono utilizzate nei forum o sui social network per farsi qualche risata in compagnia (virtuale). Ma come possiamo fare per creare da zero una GIF animata? Dobbiamo necessariamente acquistare qualche programma a pagamento, oppure esiste un metodo gratuito per creare la GIF dei nostri sogni? La soluzione c’è, e si chiama GIMP.

Alcuni di voi avranno già sentito parlare di GIMP: si tratta del programma di fotoritocco gratuito più popolare tra gli utenti Windows, Mac e Linux, dato che è molto potente e ha un’interfaccia grafica non troppo complicata da utilizzare. Addirittura, GIMP viene utilizzato da alcuni professionisti al posto del costoso Photoshop, con risultati finali molto buoni. Forse però non tutti sanno che GIMP non solo è valido per il fotoritocco, ma è anche perfetto per la creazione di GIF animate. Vediamo assieme come fare in questa guida passo passo!

Prima di tutto, dobbiamo installare nel nostro PC il programma GIMP. Per farlo, ci basta aprire il sito ufficiale dello sviluppatore con il browser web preferito, fare clic sul pulsante Download in alto a destra, attendere il termine dello scaricamento e fare doppio clic sul file di installazione. Installare GIMP richiede pochissimo tempo e, una volta terminata l’operazione, saremo subito pronti per utilizzare il software.

Avviamo quindi il programma GIMP, facciamo clic sulla voce “Apri come livelli” del menu File e selezioniamo tutte le immagini che abbiamo intenzione di includere nell’animazione della GIF. Una volta scelte le immagini, facciamo clic sul pulsante Apri per procedere con il processo di importazione dei file all’interno del software.

Attenzione: GIMP non supporta il ridimensionamento automatico delle immagini per la GIF animata, pertanto è necessario che tutte le immagini siano delle stesse dimensioni della prima (la quale è appunto il primo fotogramma dell’animazione). Per ridimensionare le immagini possiamo utilizzare lo stesso GIMP oppure qualche altro software di terze parti. L’importante è che non ci siano differenze di numero di pixel.

Fatto? Benissimo, a questo punto controlliamo che le immagini siano disposte nell’ordine corretto e, quando siamo pronti, facciamo clic sul menu File e selezioniamo la voce “Esporta” per creare appunto la GIF animata. Nella nuova schermata che si aprirà, scegliamo la cartella dove salvare il file, diamo un nome all’animazione e assicuriamoci che termini con l’estensione “.gif”. Mettiamo il segno di spunta sull’opzione “come animazione” e confermiamo cliccando sul pulsante “Esporta”.

Tag: creare, gif animate, gimp, programma

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes