18

Gen

Il web contro il SOPA, Wikipedia oscurato

di Domenico Puzone in: Aziende , Google

La rivolta è partita, il web si oscura per 24 ore in segno di protesta contro alcune leggi proposte dal governo americano, anche uno dei colossi americani del web ha aderito a questo tipo di protesta, stiamo parlando di Wikipedia.

L’obiettivo è uno solo, bloccare il SOPA, il disegno di legge americano potrebbe cambiare il modo di vedere il web e permetterebbe alle autorità di intervenire subito e immediatamente nel caso in cui ci siano violazioni di copyright. Internet ha deciso di scendere in piazza e bloccare i siti web , blog e pagine, anche i social network hanno aderito con link e messaggi. Le adesioni ottenute sono tantissime, Wikipedia English è completamente offline, mentre l’enciclopedia in Italia presenta una fascia nera in cima dove si parla della protesta contro il SOPA.

Anche altri grandi siti internet hanno aderito a questo tipo di protesta, anche Reddit ad esempio alle 14 ( ore italiane) ha bloccato il sito per 24 ore, gli utenti si troveranno dinanzi ad una pagina vuota. Anche Google dimostra il suo dissenso, non farà parte attivamente dello sciopero, ma in qualche modo si farà sentire.

Mozilla, la società che ha prodotto Firefox, ha oscurato il sito per le prossime ore, la protesta è stata avviata, staremo a vedere ora come andrà a finire. Su Twitter, il tag SOPAblackout ha scalato tutte le classifiche, la loro protesta avrà delle conseguenze?

Domani sicuramente si sentirà parlare, sui principali siti di notizie, ed anche sui giornali, di questa protesta attuata da quasi tutti i siti americani.

Tag: google, protesta, sopa, wikipedia

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes