11

Mag

Facebook lo stato in evidenza costa 2$

di Domenico Puzone in: Aziende , Computer & Co

Ricordate Netlog o altri siti internet simili che vi chiedevano del denaro in cambio per avere uno stato in evidenza  per qualche tempo sulla homepage del sito? Bene, pare che Facebook si sia messo a fare la stessa cosa.

Dopo i vari aggiornamenti fatti al social network e dopo i vari appuntamenti all’IPO a Wall Street, Mark Zuckerberg sta sperimentando, in modo completamente silenzioso e anonimo, una funzione che sarà introdotta probabilmente nel social network molto presto. L’evidenziamento dello stato persona a pagamento.

Un’occasione per farsi vedere e ascoltare, maggiore visibilità e guadagni per Facebook. E’ una novità che è collegata alla volontà degli investitori che vogliono più soldi e più entrate grazie anche allo sbarco in Borsa, ma questa future a nostro parere non avrà molto successo.  L’aggiornamento in evidenza dovrebbe costare circa 2 dollari, circa 1,80 euro. Potete scegliere voi come pagare, con paypal o con carta di credito.

Insomma Facebook ha deciso di introdurre, o per lo meno sta decidendo, un nuovo metodo per guadagnare qualche dollaro in più, gli utenti apprezzeranno? La risposta è chiaramente no, chi di voi pagherebbe 2 dollari solamente per mostrare agli amici, o a chi su Facebook , il proprio stato personale per qualche minuto o qualche ora? Di certo non tutti, qualcuno ci sarà vero, ma saranno in pochi e la cosa non converrà a Mark Zuckerberg e agli investitori che così facendo potrebbero rischiare un calo di iscrizioni ed un  aumento di ‘cancellazione’ degli account.

Intanto pare che Facebook sia stato contattato proprio in merito a questa nuova feature da Mia Garlick, un manager della divisione Communications del gruppo, che ha dichiarato quanto segue : “Stiamo testando nuove funzionalità all’interno del sito e pare che questo particolare test abbia attirato l’attenzione. Noi  ci teniamo solamente a valutare l’interesse delle persone e degli iscritti in base a quello che proponiamo, insomma capire cosa va e cosa non va”. Facebook ha deciso così che la nazione in beta test è la Nuova Zelanda, una versione statunitense della piattaforma questa volta non è stata preferita.

Non è escluso però che molto presto vedremo questa novità anche sul nostro profilo, forse i più ‘fortunati’ potranno vederla per prima ( proprio come successo nel caso del Diario o della Timeline). Facebook cerca di monetizzare? Non ha già tanti guadagni? Comunque sia il social network, o meglio il proprietario della rete sociale, ha acquistato da poco Instagram il cui passaggio completo avverrà a giugno.

Con questo nuovo servizio, lo stato in evidenza, chiunque vorrà pagare potrà esporre un link, un immagine, o un messaggio specifico in evidenza. E’ la prima volta della storia in cui un sito potrebbe monetizzare in questo modo? La risposta è no, anche netlog e altri siti mettevano in evidenza lo stato , la foto o qualsiasi cosa che volessero proporre dietro pagamento di piccole sommette di denaro.

Voi cosa pensate di questo metodo? Pagherete mai dei soldi per poter mettere in evidenza lo di Facebook ?

 Fateci sapere la vostra tramite un commento sul nostro sito e sotto questo articolo.

 

Tag: due dollari, facebook, stato

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes