16

Mag

Occhiali realtà aumentata, Google ha esagerato

di Domenico Puzone in: Aziende , Google

Quante volte abbiamo sentito parlare di Google e dei suoi occhiali ultra-futuristici che promettono tanto e al momento danno poco? Dopo che in Europa è stata approvata la prima Google Drive, ecco che arrivano interessanti notizie che riguardano il Project Glass del colosso della ricerca, intanto però andiamo a vedere cosa si era promesso.

Google ha parlato di questi occhiali a realtà aumentata come un qualcosa che andava ben oltre il futuro, la possibilità di avere tutto sotto i propri occhi è eccitante, ma a nostro avviso potrebbe essere surreale. Comunque sia , stando a quanto detto in articoli precedenti, il Project Glass di Big G prevedeva una serie di innovazioni che permette agli utenti di avere informazioni su tutto quello che c’è intorno, direttamente davanti ai propri occhi. Per darvi un’idea indossando questi occhiali si potrà andare sui social network, chiedere informazioni su qualcosa che abbiamo davanti ma non conosciamo cosa sia, chiamare, videochiamare e tantissimo altro ancora.

Ma veniamo al dunque, cosa accade? Avremo questa tecnologia? Se sì, quando? Le domande sono tante, le risposte pure possono essere altrettanto, ma Google pensa che il miglior modo è passare ai fatti e così ecco che nei giorni scorsi ha registrato alcuni importanti brevetti per quanto riguarda il Project Glass. Sono tre le proprietà intellettuali in possesso di Big G e che riguardano gli occhiali a realtà aumentata, però ecco che si diffonde una brutta notizia per coloro che attendono con impazienza.

Google, a quanto pare, ha esagerato a proporre potenzialità incredibili, dunque il dispositivo non è poi così rivoluzionario. Sergey Brin sottolinea però che il progetto è ancora in fase di sviluppo, dunque non si sa nulla a riguardo.

Nel video proposto da Google su Youtube qualche tempo fa, si vedeva un ragazzo che si alzava e indossava questi particolari occhiali, da quel momento in poi la sua vita era migliore, semplice e pratica, tutto era a portata di sguardo. La tecnologia è gestibile, guardando il video, tramite la voce, è possibile semplicemente dire : “Vai su Google, chiama mister x, invia un messaggio, cercami un ristorante, controlla dove sono i miei amici”. Tutto questo è meraviglioso, se solo fosse vero, una tecnologia che offrirebbe agli occhi una visione perfetta, immagini fluide e nitide allo stesso tempo, ma pare che Google questa volta abbia ‘esagerato’.

Un portavoce dell’azienda di Mountain View afferma che il progetto Project Glass non è così rivoluzionario come mostrato nel video o come si crede, ma mostrerà informazioni base, avrà pulsanti base e si adatterà semplicemente al contesto in cui ci troviamo. Sarà veramente tutto qui?

Ora gli esperti cercano di scoprire qualcosa in più, ma dal fortino di Google non viene fuori nulla, non si sa nulla a riguardo e forse niente si sarà per qualche tempo, conosceremo le potenzialità di questo progetto solamente alla commercializzazione e presentazione del prodotto… chissà che la tecnologia non faccia altri passi in avanti molto presto, ma al momento accontentiamoci degli occhiali ‘normali’ per migliorare la vista.

Google ci sorprenderà o ci deluderà?

 

 

Tag: google, occhiali realtà aumentata

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes