19

Nov

Non lasciare alcuna traccia sulle attività sui siti con firefox, Ecco come fare!

di Davide Spadone Whirly2481 in: Firefox , Google , Google Chrome , Guide Informatiche , How To - Come Fare , News Informatiche , Programmazione , Sicurezza Informatica

L’ultimo Firefox reca nella sezione strumenti un Private Browsing, uno strumento che consente all’utente di non lasciare alcuna traccia in locale delle attività svolte sul Web. Questa applicazione cancella in un sol colpo, file temporanei, elenco dei download, password salvate, cronologia delle ricerche, cookie, sessioni salvate, dati delle form ecc.

Non lasciare alcuna traccia sulle attività sui siti con firefox, Ecco come fare!

A differenza dello strumento Elimina dati personali già incluso in Firefox 2.x e 3.0, che si limita a cancellare le informazioni personali quando queste sono già state scritti su hard disk, Private Browsing non scrive nulla su disco: quando l’utente attiva questa modalità, il browser archivia tutti i dati sensibili nella memoria RAM chiamata sandbox. Alla chiusura della sessione di navigazione, la sandbox viene “distrutta” senza lasciare alcuna traccia.


Notate bene : Per passare alla modalità di “navigazione privata”, Firefox chiude la sessione attiva, salvandola su disco, e si riavvia. Questo significa che, a differenza di quanto permette la modalità Incognito di Google Chrome, con Firefox 3.1 non è possibile tenere contemporaneamente aperte finestre in modalità privata e finestre in modalità standard.

Provatela cliccando qui!

Tag: firefox 3, private browsing

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes