11

Ott

Virus di stato, la Germania sotto inchiesta

di Domenico Puzone in: Hacking , Sicurezza Informatica

Virus di Stato, in Germania è scoppiata una bufera. Nel 2008 la Corte Suprema tedesca aveva emesso una sentenza dove si giudicavano illegali tutti gli atti di spionaggio web da parte delle autorità se non per uso strettamente necessario in cui era in ballo la vita di qualcuno, ma questo non è bastato, e dopo tre anni il problema di questi virus statali si ripresenta.

Un rinomato gruppo di hacker del Chaos Computer Club, hanno scoperto un trojan proveniente da alcuni stati tedeschi dove all’interno si monitorava ogni mossa fatta da quel pc, dai siti visitati ai documenti che erano stati salvati sul hard disk, alle conversazioni di Facebook e Skype, Msn e tutto il resto. Questo virus è in grado anche di attivare la webcam e i microfoni per poter spiare e registrare i video direttamente.

Insomma, qualche cosa che invade la privacy in tutti i sensi, il gruppo di esperti informatici affermano anche che la struttura di questo virus si presenta molto complesso, questo sta a significare che in passato già erano stati sperimentati dei processi simili. Attualmente le autorità competenti stanno effettuando i dovuti controlli per capire se si tratta di un azione di una singola regione o di tutte le autorità tedesche, ma ieri la regione della Baviera ha ammesso l’utilizzo di questo virus statale, lo stesso hanno poi fatto altri tre stati : Baden-Wurttermber, Brandeburgo e Bassa Sassonia.

Staremo a vedere cosa succederà e quali provvedimenti saranno presi, spiare i propri cittadini non è assolutamente una bella cosa, e se lo fanno anche in Italia?

Tag: germania, hack, Hardware, virus di stato

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes