8

Mag

Playstation 3 e Xbox 360 devono imparare da iOS e Apple

di Domenico Puzone in: apple , Aziende , Microsoft , Sony

Il gioco mobile ha fatto molti passi avanti negli ultimi anni, da quando i giochi sui primi telefoni erano a bassissima risoluzione, forse nemmeno risoluzione si poteva chiamare ( Snake sul primo Nokia 3310, lo ricordate?) , siamo arrivati a videogame veri e propri che presentano una grafica incredibile. Ci sono console che si sono sviluppate tantissimo, tipo la PSP, la Playstation Vita, una console portatile ad altissima risoluzione e in grado di riprodurre contenuti full HD. Tornando ai cellulari, la tecnologia è arrivata a produrre dei videogame di grande comparto grafico, come ad esempio Infinity Blade e altri. 

A proposito di Infinity Blade, il CEO di Epic, che è la società produttrice del gioco che abbiamo citato, sostiene che ben presto le case produttrici di console portatili avranno molto da imparare dalle piattaforme mobile, in modo più particolare da iOS.

L’amministratore delegato di Epic ha rilasciato un’intervista ad un giornale e ha parlato del futuro delle console, dicendo che presto dovranno imparare molto dalla piattaforma iOS, infatti i developers dovrebbero creare un sistema ‘aperto’ dove tutti possono creare il loro gioco.

Il CEO dice : ” Se date uno sguardo ad una piattaforma libera, al momento è Android, lì c’è una specie di ‘Anarchia’, è difficile creare un videogame che possa funzionare in modo perfetto sulla maggior parte dei sistemi operativi Android e su tutti i dispositivi in commercio, spesso esistono architetture differenti, forse troppo, che causano di questi problemi ( incompatibilità).

Certo, una cosa del genere per la piattaforma iOs è un vero problema, come del resto lo è per noi azienda produttrice di videogame.”

L’elogio all’azienda Apple è chiaro ed evidente, Swensey fa capire che la piattaforma iOS è la migliore per gli sviluppatori che sono liberi di creare e gestire le proprie App anche se l’azienda ha una certa autorità nel decidere quali sono i software e i giochi da pubblicare o no.

” E’ un ecosistema più curato e controlla, tutto funziona alla perfezione anche se tutti sono liberi di creare quel che vogliono. La domanda da fare è forse quanto si desidera avere un ambiente curato? iOS è un punto di intermedio perfetto tra un sistema libero al massimo e un sistema preciso e giusto, controllato e che funziona in modo più che perfetto. Un esempio da adottare per XBox e Playstation” Queste sono le parole del CEO di Epic che continua a parlare dell’ambiente iOs e della perfezione in cui funziona.”

L’amministratore delegato ammette chiaramente che un giorno ogni piattaforma, che sia questa Sony o che sia Microsoft, dovrà imparare da iOS e dai suoi metodi utilizzati per gli store online, libertà si, ma fino ad un certo punto e tutto sarà più controllato . ” Io credo che è una direzione interessante, soprattutto per i piccoli produttori, perché la difficoltà di lanciare qualcosa nel mercato globale è grossa e avere uno spazio come quello di Apple a disposizione è qualcosa di molto utile e più semplice da fare. Speriamo che un giorno possa accadere tutto questo.”

 

Voi cosa pensate? Siete d’accordo con il  CEO di Epic? Dite la vostra.

 

 

Tag: apple, Giochi, giochi mobile, iOs

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes