27

Ott

Youtube e SIAE, è ora di pagare per ogni video?

di Domenico Puzone in: Aziende , Google

Immaginate un mondo senza youtube, senza la possibilità di condividere e diffondere i propri video o trailer cinematografici, oppure senza poter creare video parodia con la nostra musica preferita. Immaginate un mondo senza la possibilità di fare cover e via dicendo… che mondo sarebbe? Sicuramente un mondo brutto e poco ‘divertente’.

Clamorosamente la SIAE ha chiesto di far pagare tutti gli utenti che pubblicano video sul proprio profilo , sul proprio sito e che contengano musica coperta da diritti d’autore, inoltre è stato chiesto anche alle aziende cinematografiche di pagare una tassa per poter pubblicare i propri trailer con i brani musicali al suo interno… insomma siamo arrivati alla frutta!

L’accordo nasce tra AGIS e SIAE, le due società chiedono un compenso anche per la pubblicazione dei semplici filmati su youtube, a partire da 450 euro a trimestre per tutti i video con opere musicali al suo interno.

La notizia è stata resa pubblica da alcuni network e da altri siti che condividono questo tipo di news, a quanto pare la SIAE non ha intenzione di risparmiare nulla a nessuno. La richiesta della società, ovviamente, manderà in rovina anche l’azienda cinematografica che godeva del passaparola e della condivisione dei video in rete… ora come si farà? Se la cosa diventerà effettiva preparatevi a dire addio alla musica di youtube sul vostro profilo di Facebook!

Sono stati già chiesti 1800 euro ad alcuni utenti che hanno pubblicato dei video contenenti opere musicali su Youtube, staremo a vedere fin dove si arriverà!

Cosa ne pensate? Credete che sia giusto l’intervento della SIAE?

Tag: pagamento diritti siae, siae, youtube

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes