20

Gen

Google, Facebook e Twitter chiudono il 23 gennaio

di Domenico Puzone in: Aziende , Facebook , Google , Twitter

Ancora proteste per la legge SOPA, il 23 gennaio si aggregano alla massa anche Google, Facebook e Twitter, tre colossi del social, uno ‘Il colosso’ della ricerca su internet, come faremo senza Big G? Per la prima volta dal 1999, anno di fondazione di Google, il sito chiuderà per 24 ore in segno di protesta, al posto del sito si vedrà una pagina bianca/nera a secondo dei casi.

Oltre Google chiuderanno anche Facebook e Twitter, sempre per protestare contro la legge censura degli Stati Uniti d’America.La legge che verrà approvata il 24 gennaio ha come obiettivo il controllo e la censura di attività illecite che hanno luogo su internet, ma non riguarda solo l’America, ma tutto il mondo. Così, grandi siti e anche importanti come Facebook, Twitter e Google si auto-oscurano per un giorno in quanto rischiano addirittura la chiusura!

I siti che contengano materiale che violano il copyright di qualche azienda rischiano una censura da parte del governo e di conseguenza una chiusura, dunque è giunto il momento che tutti si aggreghino alla protesta, tuttavia qualche giorno fa anche Wikipedia ha chiuso il sito per 24 ore, come tantissimi altri siti americani, ora quanti di loro scenderanno in campo per protestare?

Un giorno senza Google, Facebook e Twitter farà muovere le acque? O tutto resterà invariato e il governo americano continuerà con l’approvazione della legge? Anche Obama, attuale presidente degli Stati Uniti d’America, si è detto contrario a questa legge , manifestando il suo disappunto durante alcune conferenze e dunque pubblicamente. La libertà di parola è quello che si professa nel mondo, ma pare che si semina bene ma si razzola male!

Tag: facebook, google, sopa, twitter

3 Commenti su “Google, Facebook e Twitter chiudono il 23 gennaio”

  1. ha scritto:
    20 gennaio, 2012, 18:37

  2. ha scritto:
    21 gennaio, 2012, 14:12

    Il 23 Gennaio aumenterà la produttività negli uffici del 1000% :-)
    Battute a parte è un ottima iniziativa che porterà a conscenza di tutti il problema e questa legge assurda

  3. ha scritto:
    21 gennaio, 2012, 15:27

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes