26

lug

Nuovo attacco hacker nei confronti di CNAIPIC

di Sara Papis in: News Informatiche


Non si arrestano gli attacchi hacker che in questo periodo stanno attivando il terrore di tutti i navigatori della rete. Dopo gli arresti avvenuti negli Stati Uniti e in Europa, nei confronti di gruppi piuttosto famosi di gruppi hacker, la vendetta sta arrivando pian piano anche su siti piuttosto grandi e importanti.

Le reazioni minacciate dalle principali reti internazioni di hacker si stanno rivelando reali, dopo la scorsa, in cui era circolata la notizia sulla violazione da parte dei presunti esponenti di Anonymous, nei confronti della Nato, poche ore fa è arrivata una nuova notizia che fa tremare le istituzioni.

Infatti, è stato attivato un nuovo furto informatico e questa volta la vittima è la polizia italiana. Si sono stati rubati alcuni contenuti relativi al Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche della nostra Polizia.

Secondo le indiscrezioni in nostro possesso, l’attacco sarebbe stato rivendicato da LulzSec, una rete di hacker vicina alla nota associazione Anonymous. L’ammontare dei dati rubati? Circa 8 gb di file, per bloccare ogni tentativo di arresto, gli autori dell’atto di pirateria informatica, hanno minacciato di pubblicare quanto appena sottratto dalla Polizia Italiana.

Per il momento non è stato possibile quantificare con chiarezza, l’eventuale portate del danno. Attualmente sono in atto degli accertamenti da parte degli agenti, sul settore dei crimini informatici. Le indagini permetteranno di fare chiarezza sui documenti riservati pubblicati subito dopo la violazione dei server.

Un nuovo attacco hacker che questa volta fa tremare l’Italia, che cosa succederà nel futuro? Ormai la sicurezza non esiste più.

Tag:

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes