14

Giu

Nokia riparte da Lumia, ecco il piano

di Domenico Puzone in: apple , Microsoft

La società finlandese Nokia, all’apertura delle borse ha annunciato che presto rinforzerà le scelte fatte in passato e si prepara ad un taglio di costi in modo da rimettere in ordine i conti dell’azienda. Il CEO Setphen Elop all’arrivo dell’azienda parò di una piattaforma in fiamme pronta a fare un salto nel buio, il tutto per cercare di salvare la Nokia dal suo destino. L’allora Symbian è ormai scomparso dai dispositivi dell’azienda finlandese e ora c’è il nuovo Windows Phone , che a distanza di mesi non può essere ritenuto ancora un vero e proprio anti Android o un anti iPhone. Il tutto fa pensare che forse la scelta del sistema operativo di Google era la migliore, ma l’amministratore delegato ha optato per quello Microsoft.

Il Nokia Lumia è stato un insuccesso, si parlava di un cellulare in grado di riprendere l’azienda stessa, ma alla fine è stato solo un dei tanti in un mare di smartphone, il tutto poi per consolidare un duopolio : iOS e Android. La conseguente caduta in borsa e qualche crescita di tanto in tanto hanno fatto sbagliare l’interpretazione dell’azienda stessa che a quanto pare è scesa ancor più giù. Ora si parla di tagli per riprendere in mano la situazione, il gruppo europeo capitanato da Stephen Elop è pronto a tornare in alto con la società. Andiamo a vedere la strategia della società :

Nokia ci prova con Lumia , ancora!

Si parte da Lumia. La società finlandese intende estendere sempre di più il numero di smartphone sul mercato e approfittare della piccola crescita di Windows Phone, un sistema operativo che ha bisogno di un po’ di tempo per ‘sfondare’ nel mondo degli OS mobile, magari con l’arrivo anche di Windows 8 riuscirà a farsi apprezzare ancora di più, ma dobbiamo attendere e anche la Nokia aspetterà.

Dopo i modelli Lumia 610, 710, 800 e 900 l’azienda ha intenzione ancora di produrne altri e concentrarsi particolarmente sulla differenziazione dell’offerta rispetto a quella rivale. Nokia scommette sul tempo e sul successo di Windows Phone, ha ragione o ha torto? Lo scopriremo molto presto… altrimenti in Finlandia sono tutti rovinati perché la società potrebbe addirittura chiudere!

Taglio dei costi – 10 mila posti di lavoro in meno!

Il tentativo di rimettere in ordine tutti i conti porta a tagliare i costi, un passaggio che è obbligato e fondamentale allo stesso tempo, dunque si pensa che entro il 2013 saranno tagliati circa 10 mila posti di lavoro, e il CEO offre anche le locazioni sulle quali si faranno i tagli : Ulm in Germania, Burnaby in Canada e anche in Finlandia, precisamente a Salo. La riorganizzazione della società è pronta a partire, il prodotto sarà distribuito su mercati chiave e il tutto per recuperare il denaro necessario per risanare il conto dell’azienda.

Acquisizioni e investimenti per ripartire – La tecnologia Scalado

Ridurre i costi e fare tagli al personale non significherà però fare un passo indietro, perché Nokia ha intenzione di continuare a scommettere sul sistema operativo Windows Phone e in particolare sulla nuova linea di smartphone che è pronta a proporre : Lumia PureView , insomma il gruppo porta a casa un team che descrive in questo modo la sua attività :

” Cattura rapidamente, visualizzazione ed editing immagini ad HD, consumo minimo della batteria e della memoria. Funzioni ed effetti intuitivi ed innovativi. Tecnologie Scalado mettono a disposizione i benefici che abbiamo appena riportato e scatenano un potere di ‘istantaneità’  . In soldoni possiamo dire che le tecnologie riescono a mettere a disposizione una grandiosa esperienza di imaging sui dispositivi mobile, il che motiva molto le tecnologie scalado e danno agli utenti molte più ragioni per amare questi smartphone!”.

 

 

Tag: lumia, nokia

Lascia un Commento!

jump2top free wordpress themes